fbpx

FAQ (domande frequenti)  sui Xantelasmi: risponde la Dr.ssa Marceddu

Che cosa sono gli xantelasmi?

Lo Xantelasma è una neoformazione benigna di grasso, in particolare, colesterolo che si localizza sulle palpebre superiori e inferiori (abbiamo avuto un caso di una signora che presentava xantelasmi in tutto il corpo).

Perché si formano?

Nella maggior parte dei casi sono dovuti a un eccesso di colesterolo ematico che si deposita nelle palpebre, spesso sono anche asintomatici.

Perché è importante toglierli?

Perché esteticamente si presentano come delle chiazze giallo/arancione che tendono ad appesantire la palpebra superiore o inferiore.

Può spiegarci esattamente in che cosa consiste l’intervento?

È un intervento indolore con anestesia locale, che si effettua con laser co2 ablativo che con il calore vaporizza il tessuto e il colesterolo.

Rimarranno cicatrici dopo l’eliminazione degli xantelasmi con la chirurgia?

Con la chirurgia tradizionale con bisturi e punti di sutura, l’asportazione di zone di tessuto palpebrale, a volte anche ampie, può creare delle trazioni notevoli dando dei problemi nella chiusura delle palpebre, le recidive sono inoltre maggiori. Si può verificare la ectropion.

Il trattamento più indicato per la rimozione degli xantelasmi è il laser c02 ablativo che vaporizza strato per strato la macchia gialla fino alla sua totale rimozione lasciando una cicatrice quasi invisibile nel tempo. Il laser co2 ablativo è migliore rispetto ad altri sistemi di laser o similari che lavorano in superficie rendendo più frequenti le recidive.

I dottori in genere sostengono che sono incurabili, è vero?

Assolutamente no, si curano e si rimuovono benissimo con il laser co2. Bisogna lavorare sulle cause che li provocano, qualora si dovessero riformare si può ri-intervenire.

Se la pelle del paziente è scura, si possono togliere comunque senza lasciare macchie bianche o cicatrici?

La rimozione degli xantelasmi non lascia cicatrici, se si seguono bene le medicazioni e i controlli post laser.

Se un paziente decide di togliere i xantelasmi chirurgicamente o con altri metodi, è necessaria l’anestesia?

Sì, viene fatta in sala operatoria.

Qual è il tempo di recupero?

Già dal giorno successivo si possono riprendere le normali attività lavorative.

Come si può abbattere il rischio di cicatrici dopo il trattamento?

Con medicazioni e seguendo le istruzioni del medico.

C’è rischio di infezione?

No, con il laser co2 ablativo non ho mai visto un’infezione.

Dopo il trattamento con il laser, gli occhi sono gonfi. È grave?

No, è normale un po’ di gonfiore.

Come si può evitare l’iperpigmentazione?

Seguendo le istruzioni del medico.

Questo trattamento rientra nel servizio sanitario nazionale?

No, ma è detraibile fiscalmente.

Quanto costa?

Dipende, i costi variano dai 300,00 ai 700,00 euro compreso di controlli e medicazioni sino a completa guarigione.